Kriya and Meditation for Software / IT Professionals. Conducted by Bipin Joshi. Read more...

Lezione 5 - Chi è Dio

Lezione 5 - Chi è Dio? - La prospettiva Yogica

Ogni praticante di Yoga dovrebbe conoscere il punto di vista dello Yoga classico su Dio. Gli uomini si riferiscono a Dio con molti nomi, come Bramhan, Atman, Shiva e così via. Nonostante i nomi siano molti, il principio sottostante rimane lo stesso. Nella prima lezione è stato detto che lo scopo finale dello Yoga è l'auto-realizzazione, ovvero entrare in contatto con il principio divino. Ora elaboriamo ulteriormente questo aspetto in modo da avere una chiara comprensione del punto di vista Yogico in proposito.

La filosofia Yoga è largamente basata sulla filosofia Samkhya. Questa dice che il mondo materiale è il risultato dell'unione fra Purusha (anima) e Prakrati (natura). La Prakrati influenza ogni cosa attraverso le sue tre qualità chiamate Guna: Tamas, Rajas e Sattwa (pesantezza, azione e luminosità). La filosofia Samkhya non prevede l'esistenza di Dio. Lo Yoga, d'altra parte, invece accetta il concetto di Dio. Lo Yoga classico dice che Dio non è altro che una particolare forma di Purusha, libero da tutte le limitazioni dell'ordinario Purusha. Questo implica che noi tutti siamo "piccole" versioni di Dio. Siamo legati alle leggi di natura, laddove Dio ne è libero. Se impariamo ad espandere la nostra consapevolezza allora ci possiamo unire al principio divino. Questo è il significato dell'auto-realizzazione.

Per gli Yogi Dio è un'anima che è libera dalla "Legge del Karma". La Legge del Karma è spesso chiamata la legge della causa e dell'effetto. Questo significa che quando promuovi qualsiasi Karma (causa), sei legato ai suoi risultati (effetto). I tuoi Karma a loro volta possono essere rispettivamente Tamasici, Rajasici e Sattvici. Se compi azioni Tamasiche, i risultati saranno Tamasici. In parole semplici, la legge del Karma agisce come una batteria. Osserviamo la figura qui sotto:

Come si può vedere, la corrente esce dal polo positivo, attraversa il circuito elettrico e quindi torna al polo negativo. Lo stesso avviene con il Karma. Qualsiasi Karma emerga da te, in ultima analisi torna a te di nuovo. Se tu provochi buon Karma, lo stesso buon Karma ti torna indietro in una o nell'altra forma. Allo stesso modo, se provochi cattivo Karma, questo ti tornerà indietro. Questo è il motivo per cui tutte le religioni ti consigliano di fare del bene, cioè Karma di tipo Sattvico. Siamo tutti legati a questa legge del Karma. Dio, da parte sua, è libero da questa legge. Siccome Dio è libero dalla legge del Karma è anche libero da dolori e afflizioni. Gli Yogi considerano Dio come il Supremo Guru non limitato né dal tempo né dalle dimensioni.

Identifichiamo sempre un oggetto con una parola. Per esempio, quando diciamo "loto" ci riferiamo a uno specifico fiore. Quasi tutte le cose che conosciamo hanno qualche parola che si riferisce ad esse. Non possiamo né visualizzare né comprendere le cose se non ne conosciamo il nome. Se tu desideri visualizzare un loto allora devi dire mentalmente "loto" e la sua immagine appare di fronte a tuoi occhi. In modo simile, nello Yoga anche Dio ha una parola che lo esprime. Questa parola è Om, il Pranava. La parola Sanscrita Om è scritta in questo modo:

La parola Om è costituita da tre lettere: A, U ed M. Il suono A rappresenta lo stato di veglia; il suono U rappresenta lo stato di sogno; il suono M rappresenta il sonno profondo. In questa maniera Om comprende e supera questi tre stati della mente. Per comprendere e realizzare Dio, si deve cantare Om mentalmente. Ma cantarlo non è sufficiente. Occorre meditare sul significato della parola Om. Praticando questa meditazione regolarmente la consapevolezza si espanderà.

La pace sia con te.


Bipin Joshi is a software consultant, an author and a yoga mentor with more than 22 years of experience in classical yoga system of India. He is an internationally published author and has authored or co-authored more than ten technology books for Apress and WROX press. He has been awarded as a Most Valuable Professional by Microsoft. He has also written a few Marathi books including Devachya Davya Hati and Natha Sankentincha Danshu. Having embraced yoga way of life he also teaches Kriya and Meditation to selected individuals.

बिपीन जोशी लिखित देवाच्या डाव्या हाती आणि नाथ संकेतींचा दंशु या पुस्तकांची आपली प्रत आजच विकत घ्या. त्यांच्या अजपा योग मार्गदर्शनाविषयी अधिक माहिती येथे उपलब्ध आहे.


Posted On : 11 Feb 2010