Kriya and Meditation for Software / IT Professionals. Conducted by Bipin Joshi. Read more...

Lezione 4 - Gli ostacoli nello Y

Lezione 4 - Gli ostacoli nello Yoga e come superarli

Nella Lezione 3 abbiamo visto che la pratica costante e il distacco sono molto importanti per l'auto-realizzazione. Molti ostacoli influenzano la pratica e possono ritardare il progresso spirituale. Ecco perché è molto importante comprendere quali sono e come superarli.

Gli ostacoli per il progresso spirituale sono spiegati qui:

Mangiare troppo

Questo è un aspetto molto importante, sottovalutato da molti. Mangiare troppo porta ogni genere di malattie e problemi, inclusa l'obesità, problemi cardiaci e cattiva digestione. Cibi saporiti consumati per il solo piacere di farlo comportano un superlavoro per il sistema digestivo. Il nostro stomaco non è una fabbrica a ciclo continuo e, se sovraccaricato continuamente, prima o poi si guasta. L'energia che avrebbe potuto essere utilizzata per altre pratiche viene sprecata nel digerire il cibo. Una dieta moderata è indispensabile per qualsiasi praticante di Yoga. La tradizione dice che occorre riempire lo stomaco per metà di cibo, per un quarto di liquido e il restante quarto deve restare libero per i gas. Inoltre, si dovrebbe offrire tutto quello che si mangia a Dio. Occorre infine tenere a mente che "l'ammontare di cibo ingerito" e "l'ammontare di energia usata" devono essere in equilibrio.

Superlavoro

Per fare un grande lavoro fisico abbiamo bisogno di tanta energia. Uno Yogi dovrebbe concentrarsi nel dedicare energia al suo Sadhana. Un corpo stanco e una mente esaurita non ti consentono di rimanere concentrato per una buona pratica. Naturalmente è però necessario svolgere i propri doveri quotidiani.

Parlare troppo

Spesso incontriamo persone che parlano troppo. Parlare troppo non solo consuma energia, ma costringe la mente a disperdersi. Un Sadhaka deve evitare i pettegolezzi e le chiacchiere inutili. Praticare Mauna Vrata (fare voto di stare in silenzio per qualche tempo) è utile per stabilizzare la mente.

Frequentare persone scettiche

Chi pratica Yoga dovrebbe evitare di frequentare gente scettica sullo Yoga. Si dice spesso: "Non immischiarti con gli sciocchi: prima ti portano al loro livello, poi ti battono con la loro superiore esperienza". La stessa cosa avviene quando frequenti persone scettiche. Inconsapevolmente ti contagiano con i loro dubbi, i loro desideri materiali e le loro aspettative. Tenendo questo a mente, si deve dare maggiore enfasi alla frequentazione di persone in sintonia con lo Yoga.

Pratiche eccessivamente severe

Un Sadhaka deve osservare una stretta disciplina nella vita quotidiana. Comunque non dovrebbe seguire regole troppo severe come digiunare ossessivamente o fare bagni gelati in inverno. Torturando il proprio corpo non si diventa Yogi. Un certo equilibrio è necessario.

Instabilità

Un uomo comune ha un corpo e una mente instabili. Per avere successo nello Yoga occorre avere corpo e mente stabili. Uno Yogin dovrebbe essere capace di sedere immobile per ore. Ecco perché lo Hatha Yoga pone così tanto l'accento sulle posizioni fisiche (Asana). Inoltre occorre anche imparare a controllare la mente che altrimenti è instabile come il vento.

Malattie

Un corpo indebolito dalle malattie non può dedicarsi a pratiche spirituali elevate. La qualità delle posizioni Yoga, del Pranayama e della Meditazione degrada quando il corpo soffre una malattia. Le malattie ineboliscono il prana (la forza vitale) e il progresso rallenta.

Ottusità mentale

L'ottusità mentale è un altro grande ostacolo. Se la tua mente è distratta non puoi concentrarti su quello che stai facendo. Questa distrazione ottusa spesso si affaccia quando siedi nella Meditazione e ti stai annoiando.

Dubbio

Le persone spesso dubitano della loro via e dei loro progressi. Continuano a domandarsi se sono sulla strada giusta, se stanno progredendo abbastanza. Tali dubbi non ti portano da nessuna parte. Devi avere completa fiducia della strada e delle pratiche che stai seguendo.

Errori

Si dice spesso che errare è umano. Però occorre essere estremamente prudenti sulla strada dell'auto-realizzazione. Gli errori nel seguire le regole spirituali e le linee guida possono ritardare il progresso. Errori sugli aspetti tecnici della pratica possono anche causare infortuni o danno. Ecco perché gli errori devono essere evitati con grande cura.

Pigrizia

La pigrizia è un grande nemico di qualsiasi aspirante Yogi. Una mente piena di pigrizia non può fare alcun progresso. Spesso le persone iniziano lo Yoga con tanto entusiasmo ma dopo qualche settimana lasciano perdere a causa della pigrizia. Alzarsi presto la mattina, fare Asana, Pranayama, Meditazione regolarmente può apparire noioso quando la pigrizia si impossessa di corpo e mente.

Desiderio

Il desiderio per i piaceri materiali mina il progresso spirituale. Se giorno e notte pensi a ricchezza e lussi, dove trovi il tempo per l'elevazione spirituale? Desiderare oggetti materiali inoltre indebolisce i tuoi poteri mentali perché li rende schiavi degli organi di senso.

Illusione

Dopo aver raggiunto qualche progresso molte persone iniziano pensare di non aver più bisogno di praticare. Si immaginano molto vicini alla destinazione. Sentono che l'Illusione (Maya) non li riguarda più. Qualcuno pensa persino di poter raggiungere la realizzazione leggendo libri! Tutte queste sono illusioni.

Incapacità di superare i diversi stadi di pratica

Attraverso la pratica costante uno raggiunge certi stadi ma improvvisamente il progresso si ferma. La mente non riesce a mantenere lo stesso livello di concentrazione. Quindi uno inizia a pensare che ci dev'essere qualcosa di sbagliato. Questo è uno stadio molto critico. La pratica dello Yoga attraversa spesso alti e bassi. Occorre continuare la pratica con lo stesso zelo ed entusiasmo.

Mancanza di concentrazione

La mente corre con la velocità della luce. Ogni momento può perdere di mira il suo obiettivo di concentrazione. È molto difficile controllarla. Focalizzare la mente sulla pratica è un fattore chiave per raggiungere l'auto-realizzazione. La mancanza di concentrazione rende la pratica meccanica.

Questi ostacoli generano sintomi di distrazione mentale come dolore, depressione, tremori durante la pratica, e respiro affrettato. Tutti gli ostacoli citati possono essere superati con la pratica costante. Occorre tentare di placare la mente con le tecniche dello Yoga.

Spesso felicità e tristezza, bene e male disturbano la mente. Per superare simili disturbi occorre coltivare le qualità opposte. Occorre coltivare affetto verso la felicità, compassione verso la tristezza, contentezza verso il bene e indifferenza nei confronti del male che ci capita. Una volta coltivate simili attitudini, scopri che la mente diventa più pura giorno per giorno e finalmente si sottomette al controllo. La pratica del Pranayama e della Meditazione aiutano moltissimo a sradicare questi ostacoli. Nelle prossime lezioni vedremo in dettaglio le varie tecniche da utilizzare al riguardo.

Per riassumere questa lezione:

  •  Mangiare troppo, lavorare troppo, parlare troppo, frequentare gente scettica, seguire regole troppo severe e infine l'instabilità mentale sono ostacoli a livello fisico
  •  Malattie, ottusità mentale, dubbio, errori, pigrizia, avidità, illusioni, incapacità di superare gli ostacoli e mancanza di concentrazione sono ostacoli a livello mentale
  • Gli ostacoli possono essere rimossi sia dalle tecniche Yoga come Pranayama e Meditazione sia seguendo una corretta attitudine verso la vita

La pace sia con te.


Bipin Joshi is a software consultant, an author and a yoga mentor with more than 22 years of experience in classical yoga system of India. He is an internationally published author and has authored or co-authored more than ten technology books for Apress and WROX press. He has been awarded as a Most Valuable Professional by Microsoft. He has also written a few Marathi books including Devachya Davya Hati and Natha Sankentincha Danshu. Having embraced yoga way of life he also teaches Kriya and Meditation to selected individuals.

बिपीन जोशी लिखित देवाच्या डाव्या हाती आणि नाथ संकेतींचा दंशु या पुस्तकांची आपली प्रत आजच विकत घ्या. त्यांच्या अजपा योग मार्गदर्शनाविषयी अधिक माहिती येथे उपलब्ध आहे.


Posted On : 10 Feb 2010