Learn the royal path of Ajapa Yoga. Course conducted by Bipin Joshi in Thane. Read more...

Lezione 13 - Importanza del Brah

Lezione 13 - Importanza del Brahmacharya

Nella dodicesima lezione abbiamo parlato degli Shatkarma, le tecniche di pulizia dello Yoga. In questa lezione affronteremo alcuni importanti concetti su Bindu e Brahmacharya.

Cos'è il Brahmacharya?

Il significato comune attribuito al termine Brahmacharya è celibato. Il significato letterale è "seguire Brahma, la suprema realtà". A prima vista possiamo pensare che significato letterale e quello generale non abbiano alcuna relazione. Invece non è così. Nelle scritture Indiane si menziona la triade di Brahma, Vishnu e Mahesh (Shiva). Si ritiene che Brahma abbia creato il mondo, Vishnu lo alimenti e infine che Mahesh lo distruggerà alla fine della nostra era. Secondo le scritture Vishnu e Shiva sono sposati con Narayani (Laxmi) e Parvati. Invece Brahma era celibe. Egli ha creato l'universo con l'aiuto del potere creativo della sua mente. Secondo varie tradizioni il principio supremo (spesso chiamato Dio) ha creato l'universo da solo. Il principio supremo non ha mai avuto bisogno di un coniuge per creare il mondo: era celibe e casto. Secondo questa interpretazione il significato sottile di Brahmacharya è seguire il principio divino e sviluppare il nostro potenziale creativo. Entrambi i significati che abbiamo visto sono importanti per il praticante di Yoga.

Bindu

Per apprezzare l'importanza del Brahmacharya, occorre comprendere il termine Bindu. Secondo il Kundalini Yoga ci sono due Chakra chiamati Bindu Visarga e Manipura, situati rispettivamente in cima al capo (nello stesso luogo dove i Brahmini conservano un ciuffo di capelli) e all'altezza dell'ombelico. Questi due Chakra secernono una sostanza chiamata Bindu. Questa secrezione sottile circola per tutto il corpo e lo nutre. Quando Bindu va perduto si causa o si accelera l'invecchiamento del corpo.

Bindu è di due tipi. Il Bindu che scende da Bindu Visarga viene chiamato Bindu bianco (Shukla) mentre quello che sale da Manipura viene chiamato Bindu rosso (Mahataja). Entrambi i generi di Bindu esistono in tutti gli individui, ma il Bindu bianco prevale negli uomini mentre quello rosso nelle donne. Il Bindu bianco forma il seme mentre il Bindu rosso forma il fluido mestruale. Il Bindu bianco viene considerato Shiva mentre il Bindu rosso viene considerato Shakti. L'unione di Bindu bianco e rosso (i principi maschile e femminile) porta allo stato supremo.

L'attività sessuale conduce alla perdita di fluidi sessuali e quindi di Bindu. Poiché Bindu nutre l'intero corpo e aiuta ad arrivare verso stati spirituali superiori, lo Yoga consiglia di prevenirne la perdita con tutti i mezzi. Il modo più sicuro è attraverso la castità. Lo Hatha Yoga consiglia varie Mudra per prevenire la perdita di Bindu. Essi includono Khechari Mudra, Viparatakarni Mudra e Vajroli Mudra. Sono Mudra che vanno appresi da un insegnante esperto.

Importanza del Brahmacharya

Ora che è chiaro il concetto di Bindu siamo in una miglior posizione per apprezzare il Brahmacharya. È un'osservazione comune che dopo l'attività sessuale si perda vitalità. La scienza ci dice che un'emissione di sperma maschile contiene circa 400 milioni di spermatozoi. Se la perdita è maggiore il corpo deve continuamente ricoprire questo esborso. Questo causa la diminuzione di energia vitale. Gli Yogi suggeriscono che questa energia, che altrimenti sarebbe sprecata, può essere diretta verso attività spiritualmente più elevate.

Per riassumere, si può dire che l'astinenza sessuale è molto importante se desideri seguire percorsi Yogici superiori. Considerando la sua importanza, gli antichi Yogi includevano il Brahmacharya fra le discipline indispensabili. Se sei celibe si raccomanda di evitare attività sessuali. Se sei sposato, devi praticarle con moderazione.

La pace sia con te.


Bipin Joshi is a software consultant, an author and a yoga mentor with more than 22 years of experience in classical yoga system of India. He is an internationally published author and has authored or co-authored more than ten technology books for Apress and WROX press. He has been awarded as a Most Valuable Professional by Microsoft. He has also written a few Marathi books including Devachya Davya Hati and Natha Sankentincha Danshu. Having embraced yoga way of life he also teaches Kriya and Meditation to selected individuals.

बिपीन जोशी लिखित देवाच्या डाव्या हाती आणि नाथ संकेतींचा दंशु या पुस्तकांची आपली प्रत आजच विकत घ्या. त्यांच्या अजपा योग मार्गदर्शनाविषयी अधिक माहिती येथे उपलब्ध आहे.


Posted On : 13 Feb 2010